CONSULENZA ED ASSISTENZA HACCP

Procedure di controllo e analisi dei rischi sui prodotti alimentari. Piani di autocontrollo e Rintracciabilità Reg. CE 178/02 – 852/04

CONSULENZA PISCINE HACCP

Procedure di controllo e analisi dei rischi sugli aspetti igienico-sanitari delle piscine ad uso natatorio DGR 1092/2005 Emilia Romagna.

Elaborazione piani di autocontrollo (haccp) e rintracciabilità alimentare

In ottemperanza al regolamento CE 178/2002 (rintracciabilità) che stabilisce i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare.

In ottemperanza al regolamento CE 852/2004 (HACCP) che stabilisce le linee guida per operatori del settore alimentare.
L'attività di consulenza professionale consiste:
1. Elaborazione di un piano di autocontrollo (haccp) che riporta la struttura ed il funzionamento dell' attività, mettendo in evidenza eventuali punti critici, ponendovi provvedimenti ove possibile o dove non risultasse fattibile, porvi adeguati sistemi di controllo (Reg. CE 852/2004).
2. Elaborazione di una procedura di rintracciabilità atta a garantire un sistema semplice e immediato al recupero di informazioni, atte a risalire alla provenienza di ogni singolo prodotto alimentare (reg. CE 178/2002).
3. Controllo semestrale tramite di tamponi ambientali nel numero variante in funzione delle dimensioni dell'attività.
4. Consulenza su corretto processo di pulizia e sanificazione dell'area di lavorazione e delle apparecchiature in essa utilizzate.
5. Aggiornamento annuale degli elaborati con inserimento modifiche sia strumentali che strutturali.
6. Continua disponibilità per chiarimenti o dove necessario per risoluzione di problemi che possono verificarsi durante le fasi di produzione o distribuzione.
7. Corsi di aggiornamento del personale con relativo attestato di frequenza accreditato presso l'AUSL di Rimini.

Piano autocontrollo per piscine (haccp)

In ottemperanza al regolamento DGR. 1092/2005 (piscine) che stabilisce le linee guida per operatori nell'ambito della tutela degli utenti.
L'attività di consulenza professionale consiste:
1. Elaborazione di un piano di autocontrollo per piscine ove viene riportata la struttura e il funzionamento dell'impianto con relativi controlli (DGR. 1092/2005).
2. Controllo semestrale dell'attività.
3. Consulenza su corretto processo di pulizia e sanificazione dell'area e delle apparecchiature in essa utilizzate.
4. Aggiornamento annuale degli elaborati con inserimento modifiche sia strumentali che strutturali.
5. Continua disponibilità per chiarimenti o dove necessario per risoluzione di problemi che possono verificarsi.
6. Campionamento delle acque alla ricerca di Legionelle, carica batteria totale e specifica.

Referente
Corbelli Paolo
tel. 0541 760941
fax 0541 760940
mail: asia@confartigianato.rn.it